Del buon uso del telefono mobile

ovvero: “IL PARLATOR CORTESE”

La buona educazione è il risultato di secoli di sedimenti culturali. Buon garbo ed educazione sono oggi spesso negletti ed il ritmo della vita induce a volte a trascurarne l’importanza. Buone maniere e garbo, invece, non sono formalità vuote di contenuto, bensì un modo codificato – quindi intelligibile a tutte/i- per mostrare rispetto alle persone ed il presupposto per pretenderne.

Il telefono mobile o portatile, il telefonino o telefono cellulare ha un’età storica insignificante ed è largamente diffuso da molto meno; per questo non si è ancora formato un codice di comportamento nel suo utilizzo generalmente condiviso ed universalmente adottato. Molte persone si sforzano lodevolmente di adattare i canoni della buona educazione tradizionale all’uso del cellulare, ma ciascuno lo fa a suo modo e per questo spesso con poco successo o incomprensioni a dispetto delle buone intenzioni.

Queste regolette sono la sintesi dei modi garbati adottati e/o suggeriti da persone diverse nell’uso del loro cellulare; esse possono costituire un aggiornamento della buona creanza in rapporto a questo aspetto della modernità.

  1. Non chiedere il numero di telefono cellulare; non rivelare il tuo con leggerezza ne quello altrui senza aver prima ottenuto il consenso dell’interessata/o.
  2. Non spegnere mai il telefono portatile.
  3. Silenzia il telefonino se non vuoi essere disturbato; avrai comunque traccia di chi Ti ha telefonato.
  4. Ricontatta sempre chi ti ha cercato al telefono cellulare.
  5. Silenzia sempre il telefonino nei luoghi di culto e di intrattenimento, mentre assisiti ad un evento sportivo, durante un appuntamento di lavoro o di piacere, ad un convegno, in una riunione, a casa d’altri, ecc..
  6. Nelle riunioni e/o nelle occasioni pubbliche non esitare a chiedere a tutte/i di silenziare il rispettivo telefono portatile, se il tuo ruolo lo consente.
  7. Usa prevalentemente la sola vibrazione come segnale per le telefonate in arrivo.
  8. Attiva la suoneria solo quando il telefono cellulare è lontano da te e tienila bassa q.b.
  9. Non giocherellare col telefonino e non esporlo in vista di chi è con te; questi potrebbe pensare che attendi una telefonata più di quanto tu non sia interessato/a alla conversazione e dispiacersene.
  10. Dai la precedenza a chi ti è accanto, evitando di rispondere a telefonate mentre sei in compagnia; se non puoi farne a meno, chiedendo scusa a chi è con te, allontanati e limita all’essenziale la conversazione.
  11. Se decidi di rispondere comunque ad un telefonata mentre sei in compagnia (es: se sei un passeggero in un automobile altrui, ecc.)  annuncia a chi è con te che non puoi astenerti dalla risposta e scusati per questo, chiedi subito a chi ti telefona se la comunicazione è urgente e se può essere eventualmente differita accordandoti su chi ritelefonerà e quando; se concordi che sia Tu a ritelefonare, a tempo debito ricordati di farlo.
  12. Non poggiare il telefono portatile sul tavolo del ristorante, il banco o il tavolino del bar e se sei solo resisti alla tentazione di usarlo mentre consumi.
  13. In vacanza (al mare, durante una passeggiata in montagna, in campagna, sulle rive di un lago od un fiume, ecc.), specialmente se sei in gruppo, tieni silenziato il telefono cellulare e ritelefona a chi ti ha cercato solo in un secondo tempo.
  14. Se chi è con te decide di rispondere ad una telefonata, allontanati per discrezione.
  15. Se non ottieni risposta al quarto squillo, rinvia la telefonata.
  16. Se telefoni mentre sei in compagnia allontanati per non disturbare il lavoro o lo svago di chi è con te (es: se fai o ricevi una telefonata mentre guardi la TV con qualcun altro).
  17. Se telefoni in strada o in un luogo pubblico controlla il tono di voce, non trattare argomenti riservati (anche, ad es: “Rossi, quello che abita sul mio pianerottolo, è in vacanza per due settimane e mi ha chiesto di dar l’acqua ai suoi fiori”) o “piccanti”, non fare nomi di persone, usa un linguaggio decoroso, non gesticolare e non gironzolare.
  18. Non telefonare quando sei in coda o ti stanno servendo alla posta o in banca, in biglietteria, al check-in in aeroporto, al supermercato, in un negozio o mentre un cameriere sta prendendo le ordinazioni al tuo tavolo, ecc.
  19. Riduci al minimo le telefonate sui mezzi pubblici (treni, bus, taxi, ecc.).
  20. A meno di rapporti confidenziali e/o di emergenze è bene telefonare ai telefoni portatili solo tra le 9 e le ore 19, evitando le ore dei pasti ed i giorni festivi; se telefoni all’estero tieni conto del fuso orario.
  21. Quando telefoni entri nella privacy di qualcuna/o e ne interrompi l’attività; esordisci salutando, chiedendo per prima cosa se disturbi o se sia opportuno ritelefonare in un altro momento; non dimenticare di chiedere al/la  intercolutore/rice come sta prima di avviare la conversazione.
  22. Non trascurare di fare una sola breve telefonata di cortesia ai tuoi colleghi più stretti quando sono in vacanza, ma solo se pensi che gradiscano il tuo interessamento; ricordati però che se sono all’estero, una buona parte della chiamata è a loro carico; in questo caso uno SMS può forse bastare.
  23. Se telefoni ad una persona con la quale non sei in confidenza, preannunciati con un SMS e chiedi quando potrai telefonare senza disturbare; chi è bene educata/o ti risponderà senz’altro.
  24. Non leggere o scrivere SMS mentre stai colloquiando con qualcuna/o.
  25. Usa gli SMS solo per comunicazioni informali e di rilievo minore; evita l’uso delle abbreviazioni e/o delle parole sincopate; usa la punteggiatura e le maiuscole.
  26. Non usare SMS per comunicazioni che richiedono una risposta immediata; telefona!
  27. Verifica il tono dello SMS prima di spedirlo; potresti inavvertitamente averne usato uno inappropriato.
  28. Se ricevi un SMS (o una email) è buona educazione rispondere sempre compatibilmente con le circostanze; comunque, quanto prima è cortese dare all’interlocutore almeno un segnale di riscontro; a volte un semplice “grazie”, un “si” o un “no” o la promessa di rispondere/richiamare successivamente sono più che sufficienti, anche inviati dopo qualche ora,.
  29. Non chiedere in prestito il telefono cellulare, a meno di un’assoluta necessità; in questo caso la conversazione dovrà essere estremamente essenziale, breve e concisa.
  30. Non scrivere SMS mentre conduci un automobile. Non telefonare mentre guidi, anche se hai il viva voce o l’auricolare; la tua attenzione sarà comunque distratta dalla conversazione.

Il parlator cortese

Questa voce è stata pubblicata in Costume. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.